Sempre in una logica di riduzione degli sprechi energetici e nel rispetto delle caratteristiche tipologiche e formali dell’edificio, poniamo ad obiettivo il raggiungimento di interventi a “fattore 10″, ovvero con riduzione ad un decimo degli originari consumi energetici.
 .
 .